Archivio

CTE – Nota per la redazione ACE

 

Di seguito si ricapitolano le normative vigenti in ambito regionale e nazionale in materia di prestazione energetica degli edifici:
1) Normativa Regionale:
DGR 5018 (26/giugno/2007) aggiornata con DGR 5773 (31/ottobre/2007) e con DGR VIII/8745 del 27/dicembre/08: regolano la redazione della Relazione Tecnica (ex L10) e la Certificazione Energetica degli edifici;

  • Decreto Dirigenziale 15833: procedura di calcolo alla base del software attualmente distribuito da CENED ed applicabile fino al 6 settembre 2009;
  • Aggiornamento della Procedura di calcolo con Decreto Dirigenziale 5736 dell’ 11 giugno2009 in vigore dal 7 settembre 2009 a base del software CENED+ (versione beta) giàscaricabile ma utilizzabile fino al 6/09 solamente per prove informali : dal 7 settembre 2009 il programma CENED+ ( nella versione al momento distribuita) sarà l’unico applicabile. Sievidenzia che al punto E.2 del Decreto Dirigenziale citato sono chiaramente indicati i compiti del Certificatore

2) Normativa Nazionale:

  • DLgs 192 e s.m.i
  • DPR 2 aprile 2009 n° 59 (GU n° 132 del 10/06/09):  decreto di attuazione dell’articolo 4 comma 1 lettere a) e b) del D.lgs 192/2005.
    Introduce le seguenti principali novità:


    • adozione norme UNI TS 11300 come procedura di calcolo delle prestazioni energetiche dell’edificio;
    • indicazione delle linee guida per la certificazione energetica nazionale di futura emanazione;
    • introduzione dell’obbligo di verifica della prestazione energetica estiva (Epe,invol);
    • chiarimenti relativi a porte e vetrine ai fini del rispetto della U limite;
    • indicazione di un valore limite del rendimento utile degli impianti maggiormente restrittivo;
    • definizione di valori limite di trasmittanza periodica Yie;
    • indicazioni in merito alla coesistenza con eventuali provvedimenti regionali già adottati o di futura adozione;
    • introduzione dell’obbligo di validazione dei software di calcolo rispetto a uno strumento nazionale di calcolo di riferimento.

NOTA BENE: attualmente il DPR 2 aprile 2009 n° 59 non è applicabile alle Regioni che si siano già dotate di una propria normativa in materia di prestazioni energetiche dell’edificio (riferimento: art. 6 del DPR stesso), e quindi nemmeno alla Regione Lombardia.
Tuttavia – ai sensi dell’ art. 6 del DPR stesso – è prevedibile un graduale allineamento della procedura di calcolo regionale a quella nazionale.
Nell’intento di fornire agli iscritti una prima sintetica illustrazione delle principali novità introdotte dai due recenti disposti normativi, l’Ordine organizza per mercoledì 22 luglio alle 16/00 un incontro nel corso del quale verrà anche sondato l’interesse dei partecipanti per un eventuale corso di approfondimento sulla materia, da tenersi in settembre.
A breve seguiranno indicazioni di dettaglio sul convegno di luglio.